Tu sei qui: Home / News

News

#HACKCULTURA2019 IL PRIMO HACKATHON DEGLI STUDENTI PER LA “TITOLARITÀ CULTURALE”

Martedì 9 ottobre, al MIUR, alla presenza del Sottosegretario di Stato al MIUR, Salvatore GIULIANO e del Sottosegretario di Stato al MiBAC, Gianluca VACCA, è stato lanciato il prima hackathon degli studenti per la “titolarità culturale” #HackCultura2019: https://www.diculther.it/hackcultura2019-lhackathon-degli-studenti-per-la-titolarita-culturale/  
L’iniziativa, presentata nel corso dell’incontro “Per una Scuola protagonista della cultura nell’era digitale promosso dalla rete DiCultHer in collaborazione con EUROPEANA Education, INDIRE, MiBAC-ICCU, SCHOLAS Occurrentes,  è rivolta allo sviluppo di progetti digitali da parte degli studenti delle scuole italiane.
#HackCultura2019 si colloca in un contesto di proposte progettuali di metodologie innovative per la valorizzazione del patrimonio – tangibile, intangibile e digitale – centrate sull’engagement delle fasce giovanili della popolazione, chiamate, in una logica di esercizio di cittadinanza e di progettazione partecipata, a ‘prendere in carico’ il patrimonio come complesso di risorse di cui aver cura a livello individuale e come comunità.

Firmato l'atto di impegno tra Regione, ENEA e atenei del Lazio per il Distretto tecnologico della cultura

Il 25 luglio 2018 il rettore Eugenio Gaudio ha sottoscritto, in qualità di rappresentante dell'Ateneo capofila, l’atto d’impegno per la creazione del Centro di eccellenza del Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali del Lazio (Dtc), alla presenza del vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio e del presidente di Lazio Innova, Paolo Orneli. Il Centro di eccellenza del Dtc raggruppa oltre all'ENEA, 8 tra i principali organismi di ricerca del settore delle tecnologie per i beni e le attività culturali del Lazio e si configura come la più importante aggregazione di know how nel settore di riferimento a livello europeo (continua...)

 

Beni culturali: "svelati" i colori dell'ultimo Bronzino grazie a tecnologie ENEA e CNR

La pala d’altare “Immacolata Concezione” del Bronzino è tornata nella Chiesa della Beata Vergine Maria Regina della Pace a Firenze dopo un restauro, realizzato con il supporto diagnostico di ENEA e CNR, che ha portato alla luce particolari inediti dell’ultima prova di uno dei più celebri pittori del manierismo italiano (continua....)

Training Camp Innovazione e Archeologia: il sito archeologico pugliese di Monte Sannace e i suoi reperti al museo di Gioia del Colle

Scadenza presentazione domande: 15 luglio 2018

Sono aperte le iscrizioni per l’edizione 2018 del Training Camp di E-RIHS.it sulle tecniche di Archeometria non invasiva in situ, che si terrà presso il Museo Nazionale Archeologico di Gioia del Colle (BA) dal 30 settembre al 6 ottobre (continua....)

III° Edizione della #SettimanaCultureDigitali #AntonioRuberti #SCUD2018

9-15 aprile 2018
Avviata la ricognizione delle iniziative che animeranno la III° Edizione della #SettimanaCultureDigitali #AntonioRuberti (9-15 aprile 2018) #SCUD2018 , di cui all’indirizzo è possibile inserire gli eventi proposti.
La #SCUD2018 consiste in una settimana di eventi dedicati al valore delle culture digitali in tutte le loro forme, organizzati dalle istituzioni afferenti alla Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School e da qualunque altra organizzazione aderisca al manifesto dell’iniziativa (continua...)

Beni culturali: ricostruito in 3D il Fregio delle Sfingi ai Mercati di Traiano. Bilancio positivo per progetto COBRA

Soluzioni hi-tech targate ENEA hanno permesso la ricostruzione 3D e la restituzione ad alta risoluzione di alcuni frammenti del Fregio delle Sfingi, uno dei fregi architrave che decorava il primo ordine dell’abside della Basilica Ulpia a Roma, caratterizzato da un motivo di sfingi sedute in posizione araldica e candelabri alle loro spalle. Le attività, condotte nell’ambito del progetto COBRA (Sviluppo e diffusione di metodi, tecnologie e strumenti avanzati per la COnservazione dei Beni culturali, basati sull’applicazione di Radiazioni e di tecnologie Abilitanti) finanziato dalla Regione Lazio, hanno consentito la restituzione 3D virtuale ad alta risoluzione di 15 frammenti, grazie a software innovativi, modelli matematici, scansioni fotogrammetriche da immagini digitali 2D e a luce strutturata. Non è tutto. Grazie alla perfetta integrazione tra le tecniche di restituzione 3D a luce strutturata e fotogrammetrica, sullo schema del fregio fornito dalla Soprintendenza è stato possibile sovrapporre e posizionare 10 frammenti tra cui uno rappresentativo dell’architrave, con decoro a “kimalesbio trilobato”, proveniente da un altro fregio architrave riconducibile sempre al primo ordine della Basilica Ulpia (continua....)

Beni culturali: hi-tech made in Italy per restauro di uno dei monumenti simbolo di Malta

C’è anche l’ENEA nel team tutto italiano che ha condotto il restauro della Fontana dei Tritoni sull’isola di Malta, grazie ad un accordo di collaborazione con l’impresa romana De Feo Restauri. La sinergia tra un’azienda privata altamente specializzata e un ente pubblico di ricerca ha fornito un’impronta hi-tech al restauro del monumento simbolo della capitale maltese, avviando un’efficace attività di trasferimento tecnologico dal laboratorio all’impresa. Dopo un intervento durato dodici mesi, l’opera dello scultore Vincent Apap e dell’architetto Victor Anastasi è tornata a “dominare” l’ingresso de La Valletta, dichiarata Capitale europea della Cultura 2018. La grande vasca in travertino - con al centro tre Tritoni in bronzo che sostengono un’ulteriore vasca anche questa bronzea - era stata inaugurata nel 1959 ma nel tempo, a causa degli agenti atmosferici aveva perso il suo splendore originario (continua.....)

Progetto COBRA - Un percorso di innovazione per il patrimonio culturale

Evento conclusivo : i numeri e i lasciti del progetto - Roma, 24 gennaio 2018

Dopo circa due anni e mezzo di attività il Progetto COBRA “Sviluppo e diffusione di metodi, tecnologie e strumenti avanzati per la COnservazione dei Beni culturali, basati sull’applicazione di Radiazioni e di tecnologie Abilitanti” è giunto al termine. Finanziato dalla Regione Lazio e interamente dedicato all’innovazione tecnologica nel settore dei Beni Culturali, il Progetto è nato per diffondere e trasferire competenze e tecnologie ENEA alle imprese del Lazio (continua....)

 

Diagnosi hi-tech ENEA su statue del Museo Nazionale Romano

 

Beni culturali: le tecnologie ENEA a Pompei

 

 

 

ENEA per il patrimonio culturale

 

ProgettoCERtuS

 

banner